fbpx

Non tutti sanno che l’acido citrico è ottimo per togliere il calcare da lavatrice e lavastoviglie, ma anche da lavandini, pentole, superfici di acciaio, bicchieri e brocche per l’acqua. Questo scioglicalcare naturale non ha odore, non lascia residui e non brucia sulle mani. Le differenze sostanziali con i prodotti tradizionali sono la sua ecocompatibilità e il tempo di contatto, che deve essere un po’ più lungo. L’acido citrico può essere utilizzato per la preparazione di un anticalcare da utilizzare su tutte le superfici lavabili, sui sanitari e sulle piastrelle (escludendo marmo e legno).  

Come si prepara 

Sarà sufficiente sciogliere 2 cucchiai di acido citrico in 1 litro d’acqua. È consigliabile trasferire l’anticalcare così ottenuto in un contenitore spray per facilitarne l’utilizzo sulle superfici da pulire con un panno morbido. Lasciate agire prima di risciacquare. In alternativa versate la soluzione di acqua e acido citrico in un contenitore in cui immergere gli oggetti da cui rimuovere il calcare, come il doccino, i filtri dei rubinetti e i tappi di vasche da bagno e lavelli. Ovviamente, alla fine è bene risciacquare, come un qualsiasi detergente.  

it_IT